giovedì 21 dicembre 2006

SCRAP CROCIERA - parte seconda

Finalmente mi sono decisa a riprendere i ricordi della fantastica crociera. Eh si, purtroppo anche le cose belle finiscono non certo per essere dimenticate, ma i particolari si offuscano e non vorrei mai che questo accadesse, perciò rieccomi qui….

Allora, da cosa riprendere? La crociera è stata organizzata principalmente per partecipare a corsi di scrap con le americane. Effettivamente non sono stati assolutamente dei corsi perché si pensa che quando si va a dei corsi si deve imparare, si devono fare cose nuove, tecniche particolari ma nulla di tutto questo è stato fatto. Solo delle grandi corse affannose per cercare di incollare dei pezzi di carta pretagliati sul posto giusto, per cercare di capire quello che veniva detto, tutto rigorosamente in americano. Io conosco l’inglese ma l’americano per me è veramente difficoltoso ed a parte qualche traduzione che l’amica Mommi ci faceva, il resto rimaneva decisamente nebbioso. Quindi dovevamo accontentarci di guardare quello che facevano le altre e se una sbagliava tutte sbagliavano. Certo è stato divertente ma nulla di più.


Al di là di questo, la nostra crociera si è svolta nel migliori dei modi perché l’abbiamo trascorsa praticamente in simbiosi con i nostri amici Annamaria e suo marito Oronzo.Inoltre Elio, mio marito, si è subito trovato sulla stessa lunghezza d’onda di Oronzo e quello che faceva uno faceva l’altro.








La nostra giornata era così organizzata: sveglia all’incirca alle 7,00 e ritrovo al ponte 9 per la colazione.


Come potete ben immaginare su una nave da crociera c'era tutto quello che uno pensa ci possa essere ed anche quello a cui uno non avrebbe mai pensato. Dopo la colazione, cercavamo di fare mente locale per capire dove ci trovavamo e dove volevamo andare e solitamente ci trovavamo esattamente dalla parte opposta di dove avremmo voluto essere. Poco male..... dopo avere attraversato la nave per credere di andare a vedere il teatro.......

ci trovavamo magari al ristorante, se poi volevamo andare al ristorante ecco che arrivavamo al casinò, se alla sera era il casinò la notra meta ci ritrovavamo per la selva oscura che la diritta via era smarrita......insomma trascorrevamo il tempo a cercare indizi che ci potessero servire per la volta successiva.....già come se fosse semplice.....quello che non avevamo difficoltà a ritrovare era il ponte con le piscine.















O

Ovviamente quella che preferivamo in assoluto era la vasca idromassaggio da dove potevamo anche goderci gli spettacoli dal grande schermo e gli animatori che proponevano tutti i giorni animazioni differenti e che ci insegnavano le danze latino-americane.


Peccato che il tempo non sia stato dei migliori. In effetti la giornata più bella durante la settimana è stata a Savona. Abbiamo evitato di visitare Savona, non perchè non sia una bella città ma perchè abbiamo certamene altre occasioni per visitarla.


Abbiamo avuto però tutta la giornata a disposizione per fare foto sia dal ponte che all'interno della nave.
















Non si può certo dire che mancassero le luci, di giorno, di pomeriggio e di sera... era sera un tripudio di illuminazione... e durante il nostro girovagare abbiamo incontrato bar di tutti i tipi....



















oggetti da collezione.....







Neanche scendere dalla nave per le escursioni era così immediato. Una volta si doveva arrivare al ponte 1 perchè l'uscita era stata prevista da lì, il giorno dopo si doveva uscira dal ponte 4, ma dovevamo comunque indovinare se dalla poppa o dalla prua...In ogni modo ce l'abbiamo fatta e durante le nostre escursioni abbiamo visitato diverse città.

Il momento più esilarante della giornata era però la cena.........che però vi illustrerò unitamente alle escursioni la prossima puntata!!

A presto

2 commenti:

  1. il resoconto della crociera è perfetto e le foto splendide!!!!non vedo l'ora di leggere il seguito.
    Luciana

    RispondiElimina
  2. Grazie luciana, lo farò al più presto!!

    RispondiElimina