venerdì 24 aprile 2009

Meeting Lombardo

Domenica scorsa ci siamo ritrovate per il consueto meeting e come al solito eravamo un gruppo sostanzioso di scrappers nuove associate e già collaudate.
Eviterò questa volta i soliti preamboli, le solite chiacchiere, i soliti saluti, i soliti baci e abbracci, i soliti acquisti frenetici al limite dell'ossessivo compulsivo....tanto lo potete ben immaginare :))
Sono stati 2 gli eventi principali della giornata che hanno conquistato l'attenzione delle partecipanti.
Il 1° relativo al progetto dell'albumetto creato e spiegato da Sabry, un albumetto di dimensioni non eccessive ma con tante e tante foto.
Questo è l'originale, il mio è in dirittura di arrivo ma presto lo terminerò:


Il 2° evento è stato completamente monopolizzato da Monica rappresentante di Stamperia e che ci ha illustrato tutte le tecniche da lei conosciute relative all'utilizzo degli alcohol inks.


Monica ha impiegato dei supporti in vetro e per l'esattezza delle tegoline, ma tutte le tecniche mostrate si possono tranquillamente adattare ai fogli di acetato, al metallo, ai fogli glossy...per intenderci quelli delle foto...per cui allo scrap!!

1a tecnica:

Pulire sempre il supporto con alcohol.
In questo caso è stato utilizzato un piatto in cui sono state versate alcune gocce di baia.
Dopo aver tamponato con della carta, sono state aggiunte altre gocce di avana ed ancora tamponato.
Versare in un piatto di carta alcune gocce di diluente o blending, bagnare le dita con il blending e spruzzare sul piatto. Vedrete che l'inchiostro si aprirà a macchia, cmq non spruzzzatene troppo.
Per chi volesse terminare anche il retro, spennellare tutto il piatto con la colla per la foglia oro, attendere almeno 10 m. che asciughi o volendo fare prima utilizzare il phon. Distribuire la foglia oro fino a ricoprire tutto il supporto; con il pennello togliere l'eccesso, raccogliendolo e rimettendolo nel contenitore (non si butta mai via niente !!)
Alla fine passare la vernice spay o lacca anticante. L'importante è non utilizzare prodotti all'acqua.



2a tecnica
In questo caso è stata utilizzata una tegolina in vetro.
Versare qualche goccia di rosso sangria e picchiettare delicatamente con il tamponcino di spugna. Ripetere più volte fino ad ottenere l'effetto desiderato.
Munirsi di pennello a scalpello. Bagnare il pennello nel diluente versato in un piatto. Creare il disegno togliendo il colore con il lato del pennello . Per le gocce utilizzare il verde lime. Far asciugare.
Con un tampone più grande ricoprire il retro del supporto con la colla per doratura. Lasciare a sciugare. Con il pennello asciutto applicare la porporina ora o vernice spray.




3a tecnica
versare direttamente sul tamponcino del diluente e poi con gli alcohol inks formare delle strisce di colore sempre sul tamponcino alternando il blu baia e l'avana. Fare asciugare e terminare il retro con la foglia oro o porporina.




4a tecnica
sul retro del supporto versare alcune goccee di mandarino + alcune gocce di diluente. Con il phon soffiare verso il colore in modo che si sparga velocemente. Versare alcune gocce di rosso, ancora diluente e ancora soffiare con phon. Ripetere lo stesso procedimento anche con il blu e per ultimo con il magenta.
Ricoprire il supporto esterno con l'acrilico bianco.



5a tecnica
coprire con strisce parallele di scotch di carta il supporto distanziandole di qualche cm.
Mettere su un piatto di carta 2 mucchietti di pasta gel + alcune gocce di rosso sangria su uno e gocce di verde sull'altro. Mescolare delicatamente con la spatola e stendere sul supporto alternando i due colori. Versare alcune gocce di colore sulla pasta stesa, togliere subito la carta ma delicatamente. Volendo si possono aggiungere brillantini, microsfere.
La peculiarità di questa pasta gel e che una volta asciutta (occorrerà cmq diverso tempo) sarà trasparente. Negli spazi vuoti si possono creare dei disegni con uno dei colori 3D effetto rilievo.



6a tecnica
con l'aiuto di una spatola stendere la pasta 3D Crystal o effetto ghiaccio su tutto il supporto creando anche degli effetti rilievo ammucchiando leggermente la pasta non uniformemente.
Far scorrere in abbondanza sulla pasta le gocce di mandarino, avena, peperoncino, oro al fine di ottenere una grande varietà di colori.
Aiutarsi con il tamponcino e con molto diluente.



7a tecnica
versare su un piattino alcune gocce di blu baia, rosso, arancio, mandarino, verde lime, oro. Con un pezzetto di spugna naturale tamponare leggermente un colore per volta senza sovrapporre i colori avendo l'accortezza di tagliare ogni volta la spugna sporca.
Asciugare con il phon.
Terminare con la finitura perlata, distribuendola sul supporto per 2 volte.



8a tecnica
Con i colori blu baia e verde nel piattino, tamponare con la spugnetta a macchia di leopardo, asciugare con il phon.
Con il tamponcino a dito intinto in poco diluente fare dei pois. Il diluente provvederà a togliere il colore che si potrà sostituire con uno diverso.
Tamponare con il bianco perlato.


9a tecnica
colorare di nero sul retro del supporto per metà. Sul davanti con il pennello a scalpello fare dei fiori rosa, poi con il 3D bianca perlato contornare i petali e con il 3D verde contornare le foglie e il centro del fiore.



Spero che queste spiegazioni vi siano utili...da parte mia devo ringraziare Laura che metre io scattavo foto a non finire, lei pazientemente prendeva appunti per lei e per me...la prossima volta porterà la carta carbone...Grazie Laura!!! Il tuo aiuto è stato preziosissimo!

Sono pochissime le foto delle partecipanti perchè molte erano intente a seguire quello che diceva Monica...si notino i loro sguardi intelligenti e svegli :))...altre erano in giro a fare compere o a chiacchierare...non abbiamo nemmeno pensato a fare la solita foto di gruppo! Sarà per la prossima volta!!

Queste sono le uniche 2 con un'espressione quasi umana...solo perchè ho rifatto la foto 2 volte!!


6 commenti:

  1. Bianca sei mitica!!!! io credo neanche in 6 mesi riuscirei a montare un post come il tuo!!!

    grazie mille

    Roberta

    RispondiElimina
  2. Brava Bianca...sempre precisa con i racconti...peccato non essere potuta andare.
    Baci

    RispondiElimina
  3. Anonimo8:54 PM

    Bianca sei fantastica!!!
    Resoconto perfetto.
    Grazie per aver condiviso gli appunti, hai fatto un lavoro superbo.
    Paola P

    RispondiElimina
  4. Bianca, lo sapevo che avresti fatto un lavoro fantastico con gli appunti di Laura e le tue foto!
    Grazie!!!!

    RispondiElimina
  5. finalmente riesco a lasciarti un commento! l'altro è andato perso....
    grazie 1000 per le fantastiche spiegazioni...e grazie anche a Laura!
    prima o poi mi comprerò gli alcohol inks e ci proverò.
    peccato non esserci stata, anche il minialbum è molto bello!
    ciao
    Cristina

    RispondiElimina
  6. Bianca sei fantastica! Grazie!

    RispondiElimina